La Sede

Note tecniche

croce_verde_pavese_sede01La nuova sede, attiva dal 1990, è stata pensata come una struttura "modulare" che potesse rispondere, nel tempo, ad eventuali nuove necessità dell’Associazione. Il primo importante elemento di cui si è dovuto tenere conto è stata la necessità di separare il flusso delle autolettighe in entrata ed in uscita da quello delle persone, in modo da garantire sicurezza e rapidità nei flussi degli automezzi. Inoltre, diversificando i vari accessi, si è facilitato, a seconda delle diverse esigenze nell’arco delle 24 ore, l'utilizzo dei vari comparti  in cui e articolata la sede sociale. 
Il fatto poi che il complesso sia stato concepito diviso in due blocchi, ciascuno articolato in aree con destinazione d’uso diversificate e che l’uso di tali aree possa avvenire separatamente anche in orari diversi, consente di avere presenze e animazione nelle distinte aree della sede, evitando che ogni singola attività  interferisca e rechi disturbo alle altre. 
Il complesso, rispecchiando queste caratteristiche, risulta pertanto composto da un primo blocco che comprende aree ben distinte quali l’area ad suo uffici, le sale di ritrovo per i militi, l’area riservata ai servizi di supporto, le camerate per le squadre in servizio notturno, ecc. ; 
l’altro blocco comprende l’autorimessa con l’annessa officina. 

Blocco per uffici e reparti logistici: si articola su tre piani per una superficie utile complessiva di mq 1212:
a) Al piano seminterrato sono il guardaroba con la lavanderia, stireria, magazzino divise, il deposito della biancheria usata, uno spogliatoio per i dipendenti, un archivio con annesse attrezzature e materiale sanitario di consumo, un deposito bar, un ufficio per il gruppo sportivo, una sala conferenze con servizi igienici.
b) Al piano rialzato vi è un ingresso (con rampa di accesso per i portatori di handicap), vi sono ubicati gli uffici amministrativi e di segreteria, la centrale radio con relativi servizi, la sala di attesa e l'ambulatorio della Guardia Medica, la sala TV, il bar, la cucina e la sala da pranzo.
c) Al primo piano vi sono i locali, dotati degli idonei servizi, occupati dalla guardia medica, gestita dall'ASL 42 di Pavia; la camerata  con relativi servizi igienici per le militesse volontarie; una camera i per gli eventuali ospiti; la camerata con i relativi servizi igienici riservata ai militi volontari.
I collegamenti fra i diversi piani sono assicurati da due scale, posti ai due lati estremi del blocco. 

_croce_verde_pv_storia12Blocco per autorimessa con officina: vi si accede da via Lovati; l'entrata e l'uscita sono disposte sui due lati minori dell'edificio in modo da creare un flusso rotatorio  che eviti alle autolettighe in entrata e in uscita di ostacolarsi. Il blocco, con una superficie coperta di mq 668, può ospitare fino a 20 autolettighe ed inoltre è dotato di una officina per le piccole riparazioni,  di un deposito per accessori e pezzi di ricambio, di un ripostiglio e di una centrale con generatore di aria calda. All'esterno, cioè nel cortile che fiancheggia sui due lati l’autorimessa, è previsto un parcheggio con 20 posti macchina, riservato ai militi di turno, un parcheggio per cicli e motocicli, una colonnina per il rifornimento carburante (Gasolio) ed una zona verde attrezzata a giardino. La Sede è inoltre totalmente climatizzata grazie ad un centrale termica esterna ed è stata recentemente dotata di un impianto di energia fotovoltaico da 40 kilowatt che consente all’Associazione di raggiungere una propria autonomia energetica.

 

Ringraziamenti

La sede della Croce Verde Pavese è stata realizzata grazie al contributo di generosi benefattori, primi fra tutti laSig.ina Lina Barbieri e la CARIPLO. Grazie all’Amministrazione Comunale che ha concesso l'area; al Prof. Arch. Francesco Portaluppi, ideatore del progetto; all'Ing. Daniele Piccoli e il Geom. Gian Mario Ferdosi, del Comune di Pavia, che su autorizzazione della Giunta Municipale hanno elaborato e firmato i progetti esecutivi; al Prof. Ing. Gianpaolo Calvi, Direttore dei Lavori e all'Ing. Fausto Affini, Collaudatore dei lavori. Tutti i professionisti hanno, con generosità ed impegno encomiabili, prestato gratuitamente la loro preziosa opera. A tutti va la riconoscenza ed il ringraziamento della Croce Verde Pavese.

© 2019 Croce Verde Pavese